• Enrico Rosso
  • Enrico Rosso
  • Enrico Rosso
  • Enrico Rosso
  • Enrico Rosso
  • Enrico Rosso
  • Enrico Rosso
  • Enrico Rosso
  • Enrico Rosso

Enrico Rosso

Biella
ITALIA

Dalla metà degli anni 80 si è impegnato in scalate tecniche, in stile leggero e alpino. Considera l’alpinismo una spinta creativa, un tentativo di connessione con lo spirito, proprio come avviene in tante pratiche artistiche. Le sue scelte, sono state tanto estetiche quanto tecniche  e verso montagne isolate e poco conosciute.
Enrico ha compiuto scalate in Perù, in Patagonia, ha tracciato una difficile via sulla parete Est delle Jorasses, una variante sullo sperone nord-est del Thalay Sagar, ha compiuto un tentativo sullo spigolo Nord del K2 e molto altro.
Dal 2006 ad oggi compie diversi viaggi in Patagonia e Terra del Fuoco per portare a termine alcune scalate e per completare la seconda fase di ricerche sulla figura di Alberto De Agostini. Nel 2006, assieme ai peruviani Hector Vidal Lopez e Amador Maquin Figueroa, scala l'Aiguille Poincenot (m 3036) e il Cerro De Girad, nello Hielo Continental Sur, per lo sperone ovest. Negli anni successivi, per esigenze filmiche, sale il Cerro Solo, il Cerro Electrico e il Cerro Vespignani